Cos’è l’osteopatia

“L’obiettivo del medico dovrebbe essere TROVARE LA SALUTE. Chiunque può trovare la malattia”
A.T.Still

Dunque l’osteopatia è una scienza di medicina manuale che guarda la persona non solo nel suo
insieme corpo: muscoli,ossa, legamenti, organi, nervi, vasi, linfa, ecc… ma come essi comunicano
fra di loro e come si integrano nella vita di questa singola persona: la sua alimentazione, il suo stile
di vita, le sue emozioni, le sue azioni, l’attività fisica fino a finire al suo pensiero.

Guardando così in maniera completa e globale ogni singolo individuo l’osteopata si prefigge come finalità di ricercare la salute che passa attraverso uno o più di questi aspetti, supportando le forze innate del corpo che
sono perfettamente ingrado di bilanciarsi per trovare la salute e normalizzare così le funzioni, per
mezzo delle risorse anatomiche (struttura: ossa, muscoli, legamenti ecc…) per mezzo delle risorse
fisiologiche (funzione: organi, sistema linfatico, ormonale e vascolare, ecc…) all’interno del
paziente affinchè possano manifestare la loro potenza infallibile.

“Se copmprendi il meccanismo, allora il trattamento è semplice” W.G. Shterland
In questo lavoro, il trattamento osteopatico diventa un prcesso in cui l’osteopata è in ascolto del
meccanismo del paziente così il trattamento condurrà l’osteopata in quelle aree del corpo che hanno
bisogno di aiuto affinchè il meccanismo stesso di autoriparazione ed autoregolazione riprenda a
funzionare correttamente e quindi, in accordo con il paziente e con i suoi tessuti, l’osteopata e
paziente cercano insieme uno schema di salute all’internio del paziente stesso.

Questa ricerca all’interno del sistema e di questo meccanismo conduce alla ricerca della disfunzione/lesione
primaria ovvero quel fenomeno che ha generato compensi e sintomi fino alla malattia in alcuni casi